click to enable zoom
Caricamento mappe
Nessun risultato trovato
apri mappa
Vedi Roadmap Satellite Hybrid Terrain La mia posizione schermo intero Precedente Successivo
Street view
Ricerca Avanzata
Abbiamo trovato 0 risultati. Do you want to load the results now ?
Ricerca Avanzata
we found 0 results
Risultati della ricerca

Milano Corvetto Metropolitana affittasi tre locali, cucina abitabile arredata, no studenti

EUR 1.050 al mese
Piazzale Corvetto, 3, ,
aggiungi ai preferiti
267
vendeimmobili.it affitta: MM CORVETTO, PORTO DI MARE, BRENTA, 3 locali piano secondo, interno cortile, silenzioso, ascensore, cucina arredata, composto da ampio ingresso, corridoi, soggiorno con balcone, cucina abitabile arredata, 2 camere da letto, bagno, riscaldamento condominiale con valvole e contabilizzatore di calore, predisposto per aria condizionata, doppia esposizione, servizio di portierato, no studenti, referenziati. Disponibile subito. Immobiliare Criffò 2 Tel. 0270006509 cell. 337515654 email: info@vendeimmobili.it Porto di Mare è un nome di sicuro insolito per una città che dista oltre 100 chilometri dalla spiaggia del Mediterraneo più vicina. Il nome deriva da una vasta area del sud est di Milano che venne identificata nel 1907 dal Genio Civile, su incarico del Comune, per ospitare un nuovo porto artificiale per la città. La Darsena era infatti ormai insufficiente per la mole enorme di materiali trasportati via barconi dal Po e dal Lago Maggiore, tramite rispettivamente il Naviglio Pavese e il Grande. Il numero di imbarcazioni (oltre 70 al giorno) superava quello di porti affermati come quelli di Brindisi, Bari e Messina. Si trattava però di imbarcazioni di modesta portata (40/80 tonnellate) molto inferiori ai battelli di 600 tonnellate che percorrevano i canali francesi e che avrebbero potuto navigare da Milano a Venezia lungo il Po. Il Pavese era caratterizzato da 12 chiuse per superare il dislivello che rallentavano enormemente il tragitto. Anche il percorso dal Lago Maggiore era lunghissimo, giorni di navigazione e traino. Il Genio Civile presentò quindi il progetto di una enorme serie di darsene localizzate nel punto ove tutte le acque di Milano, di superficie e di falda, tendono a colare, la zona a sud dell’attuale Piazzale Corvetto. Nel progetto iniziale il grande bacino aveva 5 enormi moli di attracco, e sarebbe stato collegato con il Po tramite il canale Milano-Cremona. Nel 1917 infine il Comune approvò il progetto e stanziò il primo denaro. I lavori iniziarono subito mentre il progetto subiva alcune modifiche. L’allargamento del bacino e la riduzione dei moli a 4. Mentre il canale industriale continuava verso nord allacciandosi alla Martesana passando ad est dell’Idroscalo. Linee ferroviarie apposite avrebbero connesso il porto con la stazione di Rogoredo e di Porta Romana. Dal 1918 al 1922 si scava creando praticamente tutta la parte portuale, mentre vanno a rilento i lavori del canale tra Milano e Cremona e non partono quelli tra il Porto e l’Idroscalo. Nel ’22, complice la crisi economica, sociale e politica che porterà poi al Fascismo si fermano i lavori; per alcuni anni l’area viene usata come cava per costruire alcuni enormi quartieri di edilizia popolare nella zona sud di Milano. Fonte http://storiedimilano.blogspot.it/2015/03/porto-di-mare.html
Indirizzo: Piazzale Corvetto, 3
Città:
cap: 20139
Paese:: Italia
Property Id : 19518
Prezzo : EUR 1.050 al mese
Dimensioni : 115 m2
stanze: 3
Camere da letto : 2
bagni: 1
Anno Di Costruzione: 1950
Spese Condominio: 250
Classe Energetica: F
Riscaldamento: centralizzato
Classe Catastale: A/3
Certificazione Energetica: 164 kWh/m²a
Cancello elettrico
Giardino comune
Infissi esterni in doppio vetro/legno
Esposizione doppia
Cablato
Balcone
Fibra ottica
Portiere
Impianto tv centralizzato
Parzialmente arredato
Esposizione interna
Cabina armadio
Impianto di condizionamento
Doppi infissi
  • Ricerca Avanzata

  • Calcola il tuo mutuo